Accesso al sito www.dofus.com

No flash

 
Enciclopedia
Home page / Enciclopedia / Mondo

 Mappa del Mondo dei Dodici!

Get Adobe Flash player

Foresta degli Alberagni

Solitamente, quando un avventuriero penetra in una foresta, ha paura di incontrare le temibili creature che la abitano... Ma quando un avventuriero entra nella foresta degli Alberagni, oltre ad aver paura del Buulupo ha paura anche degli alberi ! Questa foresta lussuriosa è in effetti piena di Alberagni che vengono considerati particolarmente aggressivi, soprattutto quando un umanoide attraversa la loro strada !

Potrai occasionalmente incontrare qualche insetto di grossa taglia come un Arakne o un Moskito, ma ti sembreranno di sicuro meno offensivi se confrontati con quegli alberi animati !

Molto prima dell'arrivo degli esseri evoluti e dei loro borghi, Amakna era una regione dalla vegetazione consistente. Gli umani, provenienti per la maggior parte dai mari e dai monti, scoprirono che le foreste erano animate e ostili. Fu necessaria la sparizione di parecchi avventurieri prima di comprendere che la foresta nascondeva un terribile segreto : era abitata da alberi animati che furono chiamati « Alberagni ». Questi alberi fuori dal comune attaccavano sistematicamente chiunque si avvicinasse loro. Attingendo il loro potere dal cuore della foresta, gli Alberagni furono capaci di invocare degli Arakne e di rigenerarsi durante il combattimento. Poi, con l'aiuto del fuoco, gli esseri umani riuscirono a mettere fine alla loro rivolta.

Da allora, per ciascuna nuova costruzione, gli invasori accesero delle torce per incendiare il terreno di cui avevano bisogno. Progressivamente gli Alberagni sparirono.

Ciononostante, a nord-ovest di Amakna, una parte di foresta è rimasta intatta. Nessuna casa, nè colpo d'ascia sono riusciti a sconfiggerla. Leggende raccontano che, conservando un odio tenace contro le nuove popolazioni di Amakna, gli Alberagni stiano preparando la propria vendetta.

Alcuni dicono anche che al centro di questa foresta risiede la Quercia Molle, guardiano ancestrale venerato da tutti i vegetali. Secondo le voci, la Quercia Molle, cuore e coscienza della foresta, sarebbe all'origine dell'arrivo degli Alberagni e degli altri malefici in Amakna. Un buon numero di avventurieri, spesso attirati più dai tesori che dal sapere, tentano di saperne di più su questo albero leggendario. Ma ben pochi fanno ritorno...

Le numerose versioni dei rari superstiti sono poco tenute in considerazione dalle autorità. Tuttavia, quando spariscono grossi gruppi di uomini, gli anziani non possono far altro che constatare che il numero degli Alberagni è aumentato.

Ma, avendo gli uomini da tempo rinunciato a ridurre in cenere questa foresta oscura, il mistero resta irrisolto...