Continuando la navigazione su questo sito o cliccando sulla croce, accetti il deposito di cookie destinati a realizzare statistiche di visita e alla proposta di video, pulsanti di condivisione, pubblicità personalizzate e un servizio di chat. Per maggiori informazioni e parametra i cookie X

FR EN DE ES IT PT
Naviga nei forum 
Tracker Ankama

Guida all'allevamento

Di [Eloryn] - AMMINISTRATORE - 16 Febbraio 2017 - 18:51:25

In questa guida, stilata da Distructorx, verranno illustrati i metodi di allevamento delle cavalcature, siano essi Dragacchini o Acquavalli.

Cliccate sulla specie che vi interessa per andare al post relativo o sul nome dell'autore per contattarlo per discutere di eventuali modifiche.

Reazioni 2

Che cos’è un Dragacchino?

Un Dragacchino (chiamato anche in gergo dofusiano stretto “Pollo”, “Tacchino” o “Dragotacchino”) è una cavalcatura disponibile a partire dal livello 60 per tutti gli account abbonati. Possono essere expati dal livello 1 al livello 100 e oltre a consentire uno spostamento più veloce, donano degli effetti molto interessanti: da caratteristiche elementari a elementi + Vita con Dragacchini che donano addirittura un PM o un PO in aggiunta alle altre caratteristiche (per maggiori info vedi sezione colori).
È importante sottolineare che i Dragacchini esistono sia come mostri normalmente affrontabili (stato brado) che come cavalcature e quindi come animali domestici.

I Dragacchini - Caratteristiche e livello

Vediamo dunque un po’ di caratteristiche principali dei Dragacchini consultabili attraverso la scheda cavalcatura.


Partendo dall’alto:

  1. È possibile dare un nome a una cavalcatura (in questo caso Pporzel)
  2. A colpo d’occhio trovate un modellino del Dragacchino e sopra la specie (in questo caso Smeraldo e Rosso).
  3. Potete consultare il livello della cavalcatura (da 1 a 100), il suo genere e decidere la percentuale di XP da dedicargli per farlo salire di livello.
  4. La sezione Capacità (non sempre presente) identifica Dragacchini con particolari capacità che possono essere:
    • Precoce: 2x Maturità
    • Innamorata: 2x Amore
    • Resistente: 2x Resistenza
    • Instancabile: 2x Energia
    • Saggio: 2x Esperienza guadagnata
    • Portatore: 2x Pods trasportabili
    • Geneticamente predisposta: maggiore probabilità di partorire striati
    • Riproduttrice: (solo per le femmine) più pulcini per covata, se presente nei maschi può essere trasmessa alla prole
    • Camaleontica: Assume i colori del proprietario invece che quelli della specie.
  5. La barra Energia indica quante mappe può ancora percorrere il Dragacchino prima di dover essere nutrito. Quando si svuota non è più possibile cavalcare il Dragacchino fino a quando non viene nutrito (mangia pesce fresco). La cavalcatura perderà un punto energia per mappa attraversata. L’energia influenza anche il numero di bebè generati in positivo.
  6. Riproduzioni: indica quante volte la cavalcatura si è già riprodotta (da 0 a 20). Una volta raggiunte le 20 riproduzioni, la cavalcatura diventa sterile. Come visibile nell'immagine, è anche possibile castrare la propria cavalcatura.
  7. Sezione Statistiche: importantissima e fondamentale per la riproduzione; indica i livelli nelle 3 statistiche principali ovvero Amore, Maturità e Resistenza e lo stato d’animo del Dragacchino, Aggressivo, Equilibrio, Sereno/Felice. (Per come aumentare le caratteristiche per preparare il Dragacchino all’accoppiamento vedi l’apposita sezione “preparazione all’accoppiamento”).

I Dragacchini – I colori e le specie

I colori nei Dragacchini identificano gli effetti che questi portano al personaggio.
Ad esempio un Dragacchino Rosso dona Vita, uno Dorato Saggezza, un Mandorla Evocazioni e Iniziativa. Non tutti i Dragacchini però sono di un solo colore. Come abbiamo visto nel modellino ci possono anche essere Dragacchini che essendo nati da un incrocio possiedono doppio colore e quindi caratteristiche comuni a entrambi i colori.

Nell'esempio dell'immagine, uno Smeraldo-Rosso (incrocio di Smeraldo + Rosso)conferisce al livello 100 300 PV e 1 PM, dati dalla somma dei bonus dello Smeraldo (200 vita e 1 PM) e del Rosso (100 Punti Vita).
L'elenco completo dei colori disponibili è consultabile qui.

Esistono dunque 4 tipologie di colori di Dragacchini:
  1. Colori primari : corrispondono ai Dragacchini selvaggi e sono Rosso, Mandorla e Dorato. Detti primari perché da questi scaturiscono i monocolore e gli striati.
  2. Striati: derivano talvolta dall’incrocio tra Dragacchini di diverso colore (primari, monocolore e primario, 2 monocolori.) Es.: Dorato e Rosso, Smeraldo e rosso, Smeraldo e Ebano.
  3. Monocolore: derivano talvolta dall’incrocio di due striati tuttavia hanno un solo colore (ipoteticamente la somma cromatica dei colori); costituiscono le generazioni dispari ovvero 1, 3, 5, 7, 9. Es.: Smeraldo, Ebano, Orchidea, Avorio ecc.
  4. Dragacchini speciali: sono 2 e non si ottengono con l’allevamento. Si tratta del Dragacchino Piumato e del Dragacchino con Armatura disponibili solo in caso di rari eventi.

I Dragacchini - Le generazioni

Esistono 10 generazioni di Dragacchini. Le dispari sono sempre monocolori mentre le pari sono mescolamenti dei monocolori ottenuti nella generazione precedente con tutti gli altri Dragacchini abbinabili (striati e monocolori) finora ottenuti, sono dunque generazioni di striati.

I Dragacchini - Dove tenerli quando non si cavalcano - Il recinto

I Dragacchini, siano essi appena catturati, comprati o già ben rodati, si tengono, quando non si cavalcano, in un recinto.
Il recinto può essere di due tipi:
Pubblico: gratuiti e accessibili a tutti con macchine di allevamento medio buone (ideali per chi inizia l’attività di allevatore). Sono presenti nelle città di Bonta e di Brakmar nei pressi del Mercatino degli Animali. Un animale in un recinto pubblico non può essere rubato dal momento che ogni giocatore ha uno spazio dedicato.
Privato: costoso, acquistabile solo dal leader di una gilda, è accessibile solo a chi lo compra o alla sua gilda ed è personalizzabile secondo i propri bisogni dunque con varie macchine di allevamento. Ce ne sono vari disseminati in tutto il Mondo dei Dodici.

Il recinto - Esploriamo le interfacce



Il recinto (sia esso pubblico o privato) si compone di quattro sezioni:

  1. Sezione Stalla: in alto a sinistra; capacità 250 cavalcature massimo; è una sorta di archivio e serve a conservare le cavalcature da destinare a vari scopi oppure come deposito. Serve anche a far riposare la cavalcatura qualora abbia raggiunto la fatica massima.
  2. Sezione Recinto: in basso a sinistra; capacita 10 cavalcature massimo; serve a inserire la cavalcatura nel recinto per poterla allevare sfruttando le macchine di allevamento presenti, usata anche per gli accoppiamenti.
  3. Sezione Certificati: a destra a metà; contiene tutti i vari certificati di cavalcatura che possedete. Una cavalcatura spostata in questa sezione diventa un certificato, spendibile entro 40 giorni e può dunque essere scambiata al mercatino animali.
  4. Sezione Cavalcatura equipaggiata: in alto a destra; corrisponde allo slot cavalcatura e contiene la cavalcatura equipaggiata al momento e che è quindi possibile cavalcare.

Il recinto - Certificati di cavalcatura e riscossione

Il recinto serve inoltre anche a riscuotere certificati di cavalcatura acquistati oppure per produrre certificati per vendere le proprie cavalcature. Un certificato è valido se riscosso entro 40 giorni dalla sua creazione, passato questo tempo il Dragacchino viene liberato. E’ possibile vedere la data residua cliccando sul certificato.
Procedura per equipaggiare una nuova cavalcatura acquistata: una volta comprato il certificato ci si reca a un qualsiasi recinto, si clicca sul certificato e così facendo in mezzo si aprirà una scheda della cavalcatura. Cliccare quindi su Equipaggia (la cavalcatura viene quindi inserita nello slot), chiudere il recinto, entrare nello slot cavalcatura e premere l’apposito pulsante per “Saltar su“. In alternativa al pulsante è possibile usare un Salta Fischietto oppure il comando Shift + D.

Il recinto - Le macchine di allevamento

Il recinto non è solo il luogo dell’immagazzinamento e dello scambio, è anche il luogo dell’allevamento e a questo scopo è bene fare un focus sulle varie macchine che permettono questa attività.



Dragochiappa: aumenta l'amore
Mangiatoia: aumenta l'energia se non si vuole comprare pesce
Folgoratore: aumenta la resistenza
Abbeveratoio: aumentare la maturità.
Accarezzatore: cambia l’umore della cavalcatura a Sereno/Felice
Schiaffeggiatore: cambia l’umore della cavalcatura ad Aggressivo



Come ottenere un Dragacchino: acquisto e cattura

Ci sono fondamentalmente 2 modi di ottenere un Dragacchino:
  • comprandolo sotto forma di certificato (per la riscossione vedi il paragrafo “Certificati di cavalcatura”) all’apposito mercatino situato nelle città di Bonta e di Brakmar, rispettivamente in [-36,-56] e in [-32,37], oppure tramite scambio con un altro giocatore. In questo caso per comprarlo non bisogna essere necessariamente al liv > 60.
  • catturandolo: i Dragacchini esistono allo stato brado (selvatico e non cavalcabile) e allo stato domestico (cavalcabile). È possibile catturare un Dragacchino selvatico per poi farlo riprodurre incrociandolo con altri Dragacchini fino a ottenere il colore voluto.
Ecco come :
  1. Prerequisiti: Avere lo slot Cavalcatura libero


    Equipaggiare come arma la Rete di Cattura (oggetto di artigianato creabile da un Tuttofare di livello 60 o superiore)


    Possedere l’incantesimo “Addomesticamento di cavalcatura” (si ottiene al termine del Dongione del Culosse scambiando 50 Fiori di Kalipto e 50 Foglie di Kalipto col PNG accanto al Culosse prima di uscire)


    Procedura: entrati in combattimento rispettando tutti i prerequisiti, quindi con la rete come arma e senza cavalcatura nello slot, si procede uccidendo tutti i Dragacchini eccetto uno (la cattura è aleatoria per tutti i Dragacchini che si stanno combattendo, dunque lasciando per ultimo il Dorato non vi sarà alcuna possibilità extra di catturare proprio quest'ultimo). Rimasto solo, si lancia l’incantesimo di addomesticamento e da questo momento si hanno 4 turni per ucciderlo. Non è necessario colpire il Dragacchino con la rete. Lo stato Addomesticamento non è dispellabile.
La cattura non è infallibile, anzi, come avrete notato sulla rete avete solo il 10% di possibilità di catturare il Dragacchino. Se questo avviene il Dragacchino verrà “caricato” nel vostro slot cavalcatura e la rete scomparirà. Dovrete quindi recarvi in un recinto per poter trasformare il Dragacchino in un certificato o allevarlo.

L' allevamento - Attivo e passivo

Per allevamento di una cavalcatura si intende tutto quell'insieme di attività volte a aumentare le caratteristiche del Dragacchino per fini riproduttivi. Esistono due pratiche di allevamento:
  • Attivo: più veloce ma richiede l'attenzione del giocatore; consiste nell'uso di emote per direzionare il Dragacchino verso le varie macchine presenti nel recinto.
Procedura: ci si posiziona quanto più possibile vicino al Dragacchino e si usano le emote in tabella per direzionare il Dragacchino verso le macchine. Non è infallibile! Non sempre infatti il Dragacchino si muove nel modo desiderato, può anche optare per uno spostamento casuale.
Emote per avvicinare Emote x allontanare
Fare un cenno con la mano (attrae di 1 casella) Arrabbiarsi (allontana di una casella)
Applauso (attrae di 2-3 caselle) Sparare gas (allontana di 2-3 caselle)
Mandare un bacio (attrae di 4-7 caselle) Mostrare l' arma (allontana di 4-7 caselle)
  • Passivo: più lento ma non richiede l' attenzione del giocatore dunque può essere svolta mentre ci si occupa di altro; consiste semplicemente nel lasciare il Dragacchino libero di muoversi nel recinto con le macchine.

La riproduzione - Fase 1, preparativi

Per far si che una cavalcatura possa essere feconda e quindi pronta per la riproduzione occorre che la Maturità sia al massimo e l'Amore e la Resistenza siano sopra il valore di 7500. Il Dragacchino deve inoltre avere riproduzioni disponibili, non deve esser stato precedentemente castrato e deve essere almeno al livello 5. Servono naturalmente un esemplare maschio e uno femmina.
Per raggiungere i livelli minimi di Amore, Resistenza e Maturità bisogna usare le macchine nei recinti tenendo presente che:
  • Amore (Dragochiappa): può aumentare se e solo se l'umore della cavalcatura è in equilibrio o Felice/sereno (in caso non lo fosse usare gli Accarezzatori fino all'ottenimento dello stato necessario)
  • Resistenza (Folgoratore): può aumentare se e solo se l'umore della cavalcatura è in equilibrio o Aggressivo (in caso non lo fosse usare gli Schiaffeggiatori fino all'ottenimento dello stato necessario)
  • Maturità (Abbeveratoio): può aumentare se e solo se l'umore della cavalcatura è in equilibrio (in caso non lo fosse usare gli Schiaffeggiatori o gli Accarezzatori fino all'ottenimento dello stato necessario)
  • Energia: basta anche un'unità per l'accoppiamento ma più se ne ha a disposizione più le probabilità di avere più di una cavalcatura sono alte quindi è consigliabile aumentarla.
Una volta che si saranno ottenuti tutti i prerequisiti la cavalcatura assumerà lo stato Feconda. Possiamo passare alla fase 2.

La riproduzione - Fase 2, accoppiamento

Per procedere quindi con l'accoppiamento occorre inserire nello stesso recinto (sezione Allevamento in basso a sinistra) gli esemplari maschio e femmina resi fecondi e con l'aiuto delle emote farli “sovrapporre”. Faranno quel che devono fare e al termine entrambe le cavalcature perderanno tutte le unità di Amore, Resistenza ed Energia. La femmina entra nello stato fecondata (X ore), è dunque iniziato il tempo della gestazione.

La riproduzione - Fase 3, gestazione

La gestazione è il tempo che deve trascorrere prima che la femmina possa partorire. Varia in base alla generazione della partoriente e al suo termine la femmina va spostata dall'allevamento alla stalla (alto a sinistra) per permettere il parto.

Tabella oraria del tempo medio di gestazione:
1^ generazione 48 H
2^ generazione 60 H
3^ generazione 72 H
4^ generazione 84 H
5^ generazione 96 H
6^ generazione 108 H
7^ generazione 120 H
8^ generazione 132 H
9^ generazione 144 H
10^ generazione 156 H

La riproduzione - Fase 4 parto ed esiti, accenni di genetica

Una volta finito il tempo di attesa (il periodo della gestazione) non appena si sposterà la cavalcatura nella stalla questa partorirà e apparirà un messaggio in cui si viene avvisati del parto avvenuto e del numero di bebè generati. Se il maschio è selvatico scappa, se la femmina è selvatica dopo il parto muore. Se sono invece entrambi domestici non succede nulla di particolare.
Gli esiti del parto sono quasi sempre incerti in quanto vengono influenzati proprio come per noi umani dalla genetica. Esiste infatti un albero genealogico delle cavalcature (consultabile tramite l'apposito pulsante nella scheda cavalcatura) dove sono riportati i colori di tutti gli antenati fino ai bisnonni. Ne consegue che ogni varietà cromatica presenta un gene a sé che può ripresentarsi nella prole. È così che per esempio da un Dragacchino Smeraldo e un Dragacchino Rosso non sempre nasce un Dragacchino Smeraldo-Rosso ma potrebbero anche uscir fuori Dragacchini con colori per nulla attinenti. Ad esempio Ebano, qualora un parente dei genitori lo abbia nell'albero.

La riproduzione - Genetica avanzata ed epurazione della razza (stavolta non è sbagliato)

Gli allevatori più esperti per ovviare al problema dell'imprevisto dovuto alle generazioni precedenti cercano di operare una selezione genetica in base alla purezza, ovvero, si cerca di ottenere un animale che abbia l'albero genealogico del tutto conforme al suo colore, ad esempio uno Smeraldo-Rosso che ha come genitori Smeraldi-Rossi, come nonni da ambo le parti Smeraldi-Rossi e come bisnonni da ambo le parti Smeraldi-Rossi. Una cavalcatura di questo tipo è detta pura e l'incrocio tra cavalcature pure evita l'inconveniente dei geni recessivi e dunque garantisce sempre l'abbinamento da gene dominante. Ad esempio accoppiando uno Smeraldo puro con un Rosso puro si ottiene sicuramente uno Smeraldo-Rosso e non un altro colore.

Cosa sono gli Acquavalli?

Gli Acquavalli sono una nuova specie di cavalcature introdotte con l’aggiornamento 2.35 e l’apertura della zona sottomarina di Sufokia. Sono dei pesci anfibi che possono essere cavalcati sulla terra ferma, come un comune Dragacchino, oppure come cavalcatura sottomarina nelle nuove zone di Sufokia dove sono l’unica cavalcatura ammessa dato che i Dragacchini e i Destrigli hanno bisogno di ossigeno.

Gli Acquavalli - Le razze

Esistono ben cinque razze selvagge di Acquavalli, a differenza dei Dragacchini che ne hanno solo tre, e sono:

  • Acquavallo Dorato
  • Acquavallo Porpora
  • Acquavallo Ebano
  • Acquavallo Orchidea
  • Acquavallo Indaco

Gli Acquavalli - Dove trovarli

Gli Acquavalli saranno affrontabili come mostri nelle 9 zone degli Abissi di Sufokia. Ogni specie di Acquavallo colonizza 3 zone e può condividerle con un’altra specie al massimo. È importante sottolineare che sono mostri rari e al massimo se ne può trovare uno per zona. Se la zona è condivisa con un’altra specie di Acquavallo solo una delle due specie sarà presente ed entrambi comparteciperanno dello stesso tempo di spawn. Ciò significa che, teoricamente, uccidendo un Acquavallo Ebano nella Faglia dei Tritonni il seguente esemplare di Acquavallo sarà un Porpora, una volta ucciso il Porpora sarà il turno dell’Ebano e così via. Ecco una pratica mappa per sapere dove è possibile trovare la specie desiderata:



Gli Acquavalli - Interfacce, materiali di allevamento, dove allevarli e statistiche

Gli Acquavalli condividono con i Dragacchini interfacce, materiali, luoghi di allevamento e perfino le statistiche. Saranno quindi allevabili nel recinto come se fossero dei Dragacchini con le stesse identiche macchine e statistiche, tranne per la Maturità che ha valore 10.000. Le statistiche sono altresì consultabili dalle stesse interfacce.

Gli Acquavalli – Le generazioni

Le generazioni degli Acquavalli, essendo presenti in natura alcune razze in più, sono leggermente diverse rispetto ai Dragacchini. Ecco un elenco esplicativo:

  1. Acquavalli Orchidea, Ebano, Indaco, Porpora, Dorati
  2. Acquavalli striati derivanti dall’incrocio degli Acquavalli di prima generazione
  3. Acquavalli Rosso, Mandorla
  4. Acquavalli striati derivanti dall’incrocio degli Acquavalli di prima generazione con quelli della terza generazione
  5. Acquavalli Avorio, Turchese
  6. Acquavalli striati derivanti dall’incrocio degli Acquavalli di prima e terza generazione con quelli di quinta generazione
  7. Acquavalli Prugna e Smeraldo
  8. Acquavalli striati derivanti dall’incrocio di Acquavalli di prima, terza e quinta generazione con quelli di settima generazione

Gli Acquavalli - La riproduzione, tempo di gestazione e modificatore “Collisioni Genetiche”

La riproduzione degli Acquavalli è perfettamente uguale a quella dei Dragacchini, possiede gli stessi requisiti e ha le stesse modalità. Il tempo di gestazione da attendere non è più influenzato dalla generazione e qualunque specie di Acquavallo darà alla luce il/i piccoli dopo 72 ore. Il numero di riproduzione di un Acquavallo, invece, è influenzato da un nuovo modificatore chiamato “Collisioni Genetiche” il cui funzionamento è assai complesso ma può essere riassunto in questo enunciato: “Più le due linee di discendenza dell’Acquavallo sono imparentate tra loro (contano bisnonni. nonni e genitori di ambo le parti) e dunque più sono presenti rapporti incestuosi nell’albero genealogico (ad esempio la nonna paterna viene fatta riaccoppiare con suo figlio per generare il bebè ed è di conseguenza anche madre del nascituro) più il numero di riproduzioni disponibili di un Acquavallo diminuisce progressivamente”
Dunque un Acquavallo che ha un albero genealogico con nessun rapporto incestuoso da ambo le parti avrà 4 riproduzioni; uno che ne possiede 1 avrà 3 riproduzioni; uno che ne avrà svariate 2; un Acquavallo il cui albero genealogico sia, completamente o quasi, frutto di incesti ne avrà 1 sola. Un modo per superare il seguente problema è partire da 4 acquavalli selvaggi che chiameremo A, B, C e D.
A e C sono maschi mentre B e D sono femmine. A si accoppia con B e avranno un figlio che chiameremo AB mentre C si accoppia con D e avranno un figlio che chiameremo CD. AB e CD si accoppieranno quindi dando alla luce il bebè che chiameremo "ABCD". 0 incesti = 4 riproduzioni.

Gli Acquavalli - Come catturarli

Prerequisiti:
  • Possedere la spell “Addomesticamento di Cavalcatura”
  • Avere lo slot cavalcatura libero (non basta scendere dalla cavalcatura, bisogna proprio rimuoverla dallo slot e lasciarla nel recinto). Dato che qualsiasi cavalcatura che non sia un Acquavallo viene automaticamente rimossa dall'equipaggiamento - ma non dallo slot - all'ingresso degli Abissi, prestate particolarmente attenzione a questo passaggio e assicuratevi di aver rimosso la cavalcatura per non perdere una preziosa opportunità di cattura.
  • Equipaggiare come arma la rete di cattura per Acquavalli (cattura al 100%) (si crafta con l’aiuto di un Tuttofare liv 180).


Procedimento:
Bisognerà uccidere l’Acquavallo mentre 2 stati sono attivi contemporaneamente:
1. Stato addomesticamento (ottenibile lanciando la spell “Addomesticamento di Cavalcatura”)
2. Stato addomesticabile attivo sull’Acquavallo e che varia da specie a specie. Ecco l’elenco delle cose da fare per attivarlo (in caso non si riuscisse alla prima è possibile riattivarlo tutte le volte che si vuole):

  • Acquavallo Dorato: si attiva quando l’Acquavallo termina il turno sulla casella sulla quale l’ha cominciato (vale 1 turno);
  • Acquavallo Ebano: è attivato in automatico nei primi 4 turni di gioco, va dunque ucciso in questo lasso di tempo;
  • Acquavallo Indaco: Stato addomesticabile a intervalli di 3 turni a partire dal primo dunque turno 1, 4, 7, 10 ecc.;
  • Acquavallo Porpora: Stato addomesticabile se all’inizio del suo turno di gioco non ha nessun personaggio nella sua linea di tiro dunque in verticale e orizzontale (dura 1 turno);
  • Acquavallo Orchidea: Stato addomesticabile se incomincia un turno possedendo meno del 7% della sua vitalità massima.
Attenzione: non è necessario che tutti i mostri siano uccisi per rispettare le condizioni. Ad esempio si può uccidere subito l’Acquavallo Ebano per rispettare la condizione (avendo cura di lanciare la spell Addomesticamento prima di ucciderlo) e poi proseguire il combattimento senza problemi di durata o altro.
Rispondi a questa discussione