FR EN DE ES IT PT
Neppure il tempo di assaggiare l’aggiornamento precedente ed ecco che già ne sforniamo uno nuovo, caldo caldo! Il menu prevede: sabbia a perdita d’occhio, sole a picco e una lotta di potere degna dei migliori western. I nostri grafici si sono scatenati! E queste immagini lo dimostrano…
Oggi, vi condurremo in un luogo misterioso. Un luogo di cui nessuno scienziato è ancora riuscito a svelare il segreto. Tenebroso, fatato e assurdo, questo luogo chimerico fonde i sogni più dolci con gli incubi più tremendi. Benvenuti nei meandri del cervello di un grafico, questa bizzarra creatura dall’immaginazione debordante e, a volte, persino… incontrollabile.

Un pozzo senza fondo di idee, ecco come potremmo definire l’infaticabile direzione artistica* (detta anche DA) dei nostri adorati grafici di DOFUS MMO. E serviva proprio la loro follia creativa per dare vita a un’ambientazione inedita nel Mondo dei Dodici: Il deserto del Micosahara

Un deserto? Nel Mondo dei Dodici? Roba da matti! Eppure, quest’idea gli frullava in testa da parecchi anni. Poi, un giorno, si sono sentiti pronti. Ora o mai più: il momento giusto era arrivato! E così è nato il deserto del Micosahara. Eh già, quando si tratta di costruire cattedrali nel deserto, i nostri grafici non si tirano certo indietro! 

Riempite la borraccia e spalmatevi ben bene di crema solare a protezione 50, perché stiamo per partire per l’esplorazione grafica del Micosahara, dritti al cuore del prossimo aggiornamento!

 

Film di culto e temi portanti


Serviva proprio l’immaginazione dei nostri grafici per trasformare un deserto in un luogo brulicante di vita! È bastato lanciare un’idea per vederne sgorgare altre mille nel bel mezzo di un’immensa distesa di sabbia ocra. I cervelli dei nostri poveri grafici sono stati letteralmente presi d’assalto da orde di ispirazioni disparate, pronte a farsi una guerra spietata. Cosa scegliere fra Star Wars, Mad Max o Dune? E, soprattutto… perché scegliere? 
Perché, una volta messo piede nel Micosahara, è difficile non pensare a Mos Eisley di Star Wars, alle corse sfrenate di Mad Max o all’arido e ostile Arrakis di Dune. Ci si aspetta a ogni istante di veder apparire un predone del deserto o, peggio ancora, di ritrovarsi faccia a faccia con il terribile verme delle sabbie Shai-Hulud!
In altre parole, avventurandovi nel deserto del Micosahara rischierete di imbattervi in tutta una serie di omaggi ai più grandi capolavori della fantascienza del XX secolo (più vari annessi e connessi…). Ma non solo! Con il suo Sabloon, le diligenze e i suoi scheletri poco rassicuranti, il piccolo porto di Sarakech non vi deluderà di certo. Benvenuti in un aggiornamento tipicamente western, con cowboy, sceriffi e tutte le dovute canagliate di contorno!  John Wayne, Clint Eastwood e i Dalton sono di casa qui…

Per Lorko, direttore artistico del dipartimento grafico di DOFUS MMO, si tratta di un “vecchio sogno” che diventa realtà.
 
Da molti anni volevamo creare un deserto. Con le mappe riarse dal sole del Micosahara, abbiamo voluto cambiare totalmente l’ambientazione grafica di DOFUS. Con questo progetto, ci siamo davvero divertiti! E questo è solo l’inizio!
 

Corsa alle spezie e febbre dell'oro

Il riferimento al deserto del Sahara è chiaro, ma nel nome Micosahara si nascondono anche altri significati.

Questa zona prende il nome da una preziosa spezia dal sapore intenso che, al pari della spezia geriatrica del film Dune, suscita non poche bramosie. I Cacterr e altri autoctoni sostengono che possieda virtù incredibili… Alcuni sostengono persino che abbia proprietà stimolanti e che basti una piccola quantità per compiere straordinarie imprese, come montare a neve le Uova di Pìu con il solo alluce sinistro, depicciolare i fagiolini a tempo record e leggere l’enciclopedia completa Tre Cani a occhi chiusi. Corre persino voce che un Sadida sia riuscito a restare sceglio per più di tre ore di fila dopo averla consumata e che uno Yop abbia risolto un’equazione a due incognite!

Tali straordinari poteri non sono sfuggiti a un’organizzazione scientifica detta corporazione Parafiala. Questi sapienti di riconosciuta onniscienza, che hanno sempre respinto ogni responsabilità nella contaminazione della balena di Frigost, hanno investito massicciamente nella raccolta della spezia. È grazie a loro se d’ora in poi potrete mettere piede nel Micosahara!

Ma le riserve non sono illimitate e, prima o poi, il loro sfruttamento si concluderà… o, per lo meno, assumerà una forma diversa.

Si tratta di una vera e propria guerra che contrappone i Cacterr, secondo cui la ricerca della famosa spezia poggia sul solo istinto, e la corporazione Parafiala che, invece, deve raddoppiare gli sforzi per mettere le mani su questo piccolo tesoro delle sabbie.

Se i Cacterr rappresentano una minaccia reale, anche la fauna locale non è certo raccomandabile... Scorpion, Leoliene affamate, Urobolli e Fennex vi aspettano al varco!

Categoria: Graphisme