FR EN DE ES IT PT

Avete fatto il pieno di nostalgia con Dofus Retro? Ormai è ora di tornare alla realtà! Beh, insomma... la realtà... non esattamente! In occasione dei 15 anni di DOFUS, vi aspetta un evento un po' speciale in questo aggiornamento a dir poco onirico...

Già 15 anni... neanche voi vi eravate accorti che era passato tutto questo tempo? DOFUS è cambiato molto da quando avete mosso i primi passi da avventuriero nel Mondo dei Dodici. Pensate di conoscere questo mondo in ogni angolo del Krosmoz come le vostre tasche, vero? La Shukrute, l'Ingloriom, il Piano astrale... e invece no! Sembra che il vasto universo di Ankama abbia ancora qualche sorpresa in serbo...

Anche Bianchetta, la Pappatuttola adorata dal buon vecchio Re Allister, ha un anno in più. Affinché i festeggiamenti organizzati in suo onore si svolgano come previsto, i dodicini dovranno andare in un misterioso mondo parallelo, creato di sana pianta da Draconiros in persona... laggiù, dovranno risolvere 15 enigmi (un po' strampalati, ve ne accorgerete presto!).

Questa missione è rivolta a tutti i giocatori, indipendentemente dal loro livello. Prevede 3 tappe: occorrerà quindi confermare la prima per poter accedere alla seconda, e così via. Ognuna di queste tappe comporterà da 4 a 5 missioni, individuali o comunitarie. Alcune saranno ripetibili, altre no. Ricordate che più ne farete, più otterrete "kama di Ankama". Questa moneta, appositamente creata per l'occasione, vi permetterà di acquistare ricompense presso il Negozio del Venditore (situato al castello di Amakna) o presso l'Ankabar (situato invece nel mondo al contrario...). Tra i numerosi premi in palio troverete un Oasi-Zaino Ankama e un ornamento inedito!

Il momento chiave dello spettacolo: una volta superate le 3 tappe, vi aspetterà un'ultima missione, e non da poco. Si tratta di combattere Tot e Kam, due boss ben decisi a venire alle mani!

Avrete dal 1° ottobre al 29 ottobre per partecipare a quest'evento che comincerà con una manutenzione e finirà con un'altra. Allora tenetevi pronti, perché non è il momento di dormire sugli allori!