FR EN DE ES IT PT
Julith e Jahash sono la prova che fra l'odio e l'amore, c'è poca distanza... Bon, ci sono anche dei Dofus, un'insostenibile voglia di distruggere, un'insaziabile sete di potere, un duello accanito e un piccolo nasino. Per i due anni del film DOFUS, torniamo a parlare di una delle più belle e drammatiche storie d'amore del Krosmoz...

Con l'atmosfera di San Balotino ancora presente, non potevamo non parlare di una coppia emblematica: Julith e Jahash. La maggior parte di voi hanno scoperto la loro storia nel film DOFUS – Libro I: Julith. Riassunto di appassionata e devastatrice storia d'amore...

 

Soprannominata "La Carnefice", Julith era una delle più potenti Hipermaghe della città oscura: la tristemente famosa Brakmar. Questo status le valse il privilegio di ottenere la custodia del Dofus Ebano. Un giorno, fra un pensiero lugubre e un altro, ebbe un'idea (ancora più lugubre e oscura): e se fosse andata a distruggere, semplicemente, la grande rivale? Bonta, la città bianca. Sì, proprio quella che sembrava fare tutto meglio di tutti! La "città del bene"... Pff! Ma cosa? La città dei "buoni a nulla", certo!
Ma non aveva fatto i conti con la determinazione di Jahash. Il guardiano del Dofus Avorio non avrebbe lasciato che quel visino (per quanto carino) facesse i comodi suoi!

68 giorni di combattimento accanito più tardi, avvenne l'impensabile: dopo l'odio, fu l'amore a conquistare i due nemici... E non si fermarono lì! Seguì un matrimonio in pompa magna con tutta l'elite bontariana (e qualche brakmariano, per non far innervosire nessuno...). Dopodiché, Julith mise al mondo un figlio. Lo conoscete senza dubbio, si tratta di Joris!


Tutto andava per il meglio nel Mondo dei Dodici... Ma conoscete il detto: chi nasce tondo non può morire quadrato!

Si dice che, in un momento di perdizione, Julith, nonostante fosse la più felice delle madri, riattivò il suo Dofus. Jahash si parò di nuovo davanti a lei, non più nemica, ma amata, questa volta. Quel giorno, il Dofus di Julith non fu la sola cosa che si spezzò. Anche il cuore di Jahash si ruppe, in senso figurato, ma anche in senso letterale... Quel nuovo confronto seminò il caos in una gran parte del territorio di Bonta.

O, almeno, è quello che molti abitanti del Mondo dei Dodici credettero. In realtà, Julith non aveva mai voluto causare la perdita di Bonta... Anzi! Cercava di proteggere la città dal suo Dofus, il cui potere le era sfuggito di mano. Jahash aveva cercato di aiutare la sua sposa, perdendo, al contempo, la vita...

Nell'anno 400 la giovane Hipermaga riapparve, animata dal più puro dei desideri: far resuscitare il suo defunto marito. Ma sapete quel che si dice. La strada per la Shukrute è lastricata di buone intenzioni...

Vorreste saperne di più sulla storia di Julith e Jahash? Il film DOFUS – Libro I: Julith e il fumetto ufficiale Julith & Jahash vi daranno maggiori informazioni! (entrambe le opere sono, al momento, presenti solo in lingua francese)